Il Presidente Oliverio a visita presso l’abitazione della rappresentante delle disabilità del Comune di Rende.

Il Sindaco Marcello Manna: “discutendo di sanità e di tutela alla salute, intendo riportare l’attenzione sulle disabilità gravi. Disponibilità anche per un nuova struttura sanitaria”

 

Il sindaco di Rende Marcello Manna, con deliberazione della Giunta Comunale numero 200 del 14.11.2016, conferì l’incarico a titolo gratuito di collaborazione per le tematiche sulle disabilità alla signora Nadia Mondera, per la durata di due anni, rinnovabili ai sensi di legge, a decorrere dalla data di sottoscrizione. Nadia è, dunque una collaboratrice del Comune di Rende per le tematiche sulle disabilità gravi. “Questo incarico è il più importante tra tutti quelli assegnati in questi anni” confessa ancora emozionato il sindaco Marcello Manna. Nadia Mondera, collaboratrice del Comune, è affetta da Sla. Da più di dieci anni è costretta a vivere a letto ma nonostante la malattia non ha mai perso la voglia di prodigarsi per il suo territorio e per una reale inclusione dei disabili. I suoi occhi dettano parole di responsabilità: “Mi batto per la tutela e per la difesa dei disabili”. Tutela e difesa, da sempre particolarmente, attenzionateanche dal primo cittadino rendese: “Discutendo di sanità, di tutela dei diritti e di prestazioni mediche, in occasione del protocollo d’intesa siglato per la realizzazione del nuovo polo sanitario di Castrolibero, ho voluto riportare l’attenzione sulle disabilità, soprattutto sulle disabilità gravi. Ieri, con Nadia, la nostra rappresentante, abbiamo incontrato il presidente della Regione Mario Oliverio e il direttore generale dell’ASP di Cosenza Raffaele Mauro– continua il sindaco Manna – “è stato un momento importante per l’intera città di Rende e non solo; momento durante il qualeabbiamo affrontato in modo concreto la delicata tematica. Il direttore Mauro ci ha assicurato che, già dalla prossima settimana, attuerà procedure e provvedimenti per garantire maggiori e migliori prestazioni in materia di disabilità”. All’incontro erano presenti anche il sindaco di Castrolibero Giovanni Greco, l’assessore alle politiche sociali del comune di Castolibero Sabrina Pacenza, il consigliere regionale Orlandino Greco, l’assessora alle Politiche Sociali Annamaria Artese e il consigliere comunale Marco Greco, entrambi del Comune di Rende. L’Amministrazione Manna continua a mantenere l’attenzione alta sulla tematica in questione e, dopo aver presentato alla Regione Calabria un importante progetto distrettuale di cui Rende è il comune capofila, per la realizzazione di una struttura finalizzata ad accogliere le gravi disabilità, intitolata “Domux Nadia” che sorgerà presso la ex sede della caserma dei carabinieri di Rende, dà la massima disponibilità per la realizzazione di un presidio sanitario nel territorio di Rende.

 

 

 

 

 

146 visite

torna all'inizio del contenuto

I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Scrollando o continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi