Procedura per le segnalazioni di illeciti ed irregolarità da parte dei dipendenti del Comune (Whistleblowing)

E’ stata attivata la procedura per le segnalazioni di illeciti ed irregolarità da parte dei dipendenti del Comune (Whistleblowing). Tale procedura era stata adottata il 4 agosto 2015 e con nota prot. n. 901 di pari data venivano fornite ai dirigenti ed al personale le precisazioni e le direttive per l’attuazione. La segnalazione poteva essere fatta inviando il modello cartaceo, debitamente compilato, reperibile sul sito istituzionale del Comune nella Sezione “Amministrazione Trasparente”, Sotto Sezione “Altri Contenuti – Corruzione”. La Legge n. 179 del 30 novembre 2017, recante disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui sono venuti a conoscenza nell’ambito di una rapporto di lavoro pubblico, modificando l’art. 54-bis del D. Lgs. n. 165 del 20 marzo 2001, introdotto dalla Legge n. 190 del 06 novembre 2012, ha previsto per la presentazione delle segnalazioni l’utilizzo di modalità anche informatiche ed il ricorso a strumenti di crittografia per garantire la riservatezza dell’identità del segnalante e per il contenuto delle segnalazioni e della relativa documentazione. In ossequio a tale previsione si è provveduto ad acquistare tramite MEPA la procedura informatica denominata “SEGNALA” implementata nel sito istituzionale del Comune di Rende: www.comune.rende.cs.it nella Sezione “Amministrazione Trasparente”, Sotto Sezione “Altri contenuti – Prevenzione della Corruzione”, nella quale è anche pubblicato il documento recante la procedura da eseguire per la segnalazione di illeciti ed irregolarità. Rimane la possibilità che la segnalazione possa essere cartacea inviando il modello, debitamente compilato, reperibile sempre sul sito istituzionale del Comune di Rende: www.comune.rende.cs.it, nella Sezione “Amministrazione trasparente”, Sotto Sezione “Altri contenuti – Corruzione”, inserendolo in busta chiusa inviata al Protocollo Generale ed indirizzata al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e recante la seguente dicitura: “Riservata personale”. La busta chiusa può essere consegnata a mano o inviata tramite servizio postale raccomandato. La segnalazione può essere inviata anche all’Autorità Nazionale Anticorruzione, utilizzando la procedura informatica della stessa Autorità.
 

201 visite

torna all'inizio del contenuto

I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Scrollando o continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi