Reddito di Inclusione: al via gli incontri sul territorio promossi dal Comune di Rende

Iniziati a Marano Marchesato gli incontri sul territorio per discutere le modalità di accesso al Rei (Reddito di Inclusione). L’iniziativa è stata promossa in collaborazione con il Comune di Rende, Municipio Capofila dell’Ambito Territoriale n°2. L’evento, il primo di una lunga serie, si è svolto presso il Salone Polifunzionale alla presenza del sindaco di Marano Marchesato Eduardo Vivacqua, il primo cittadino di Rende Marcello Manna e degli assessori alle politiche sociali dei due municipi Domenico Carbone e Annamaria Artese. Ai cittadini presenti i componenti dell’equipe multidisciplinare istituita presso l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune Capofila del Distretto, hanno spiegato i vantaggi della nuova misura di sostegno promossa dal Governo. Lo strumento di contrasto alla povertà volto a favorire l’inclusione sociale, consente infatti alle famiglie in difficoltà non soltanto di avere un beneficio economico, attraverso una carta di pagamento elettronica (Carta REI); ma punta al superamento stesso delle difficoltà economiche attraverso la predisposizione di un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa, predisposto sotto la regia dei servizi sociali del Comune. L’importo della carta Rei varia in base al numero dei componenti del nucleo familiare ed è rivolto alle famiglie con ISEE fino a 6 mila Euro ISRE fino a 3 mila Euro. La famiglia beneficiaria della Carta Rei viene coinvolta attivamente attraverso un progetto di attivazione sociale e lavorativa. Viene previsto ad esempio un percorso di accompagnamento nella ricerca del lavoro o di un corso di formazione. L’equipe prende in carico le esigenze di tutti compenti del nucleo familiare attivando inoltre il potenziamento dei servizi di assistenza educativa domiciliare, mediazione interculturale, sostegno educativo e di cura di bambini in età prescolare, sostegno scolastico ed extra scolastico le misure di assistenza socio sanitaria in caso siano necessarie.

Il Municipio di Rende,attraverso l’Assessorato alle Politiche Sociali guidato da Annamaria Artese, ha fatto proprie le linee guida del Governo e si è attivato istituendo una equipe di riferimento per facilitare l’iter del progetto e dare risposte immediate ai cittadini. Il Comune di Rende è stato anche uno dei primi Comuni italiani a partire, nel gennaio del 2018, con le attività del REI e per tale motivo è stato in grado di accogliere, più di altri, le domande dei cittadini del territorio. Nello specifico, nei diversi comuni dell’Ambito sono state accolte:

 

Domande presentate al 31 marzo 2018
  presentate accettate %
Castiglione 130 49  
Castrolibero 93 22  
Marano M. 86 21  
Marano P. 60 19  
Rende 377 103  
Rose 110 20  
S.Fili 64 15  
S.Pietro 74 23  
S. Vincenzo 46 14  
  1040 286 27,5

 

Di queste domande ne sono state prese in carico 286, ossia il 27.5 %, 103 delle quali nel solo Comune di Rende. Sin dai primi mesi del 2018 quindi sono state già avviate le attività di pre-assessment nei nove PUA dislocati in tutti i comuni dell’Ambito, e dove sono presenti nove operatori di sportello altamente specializzati per rispondere a tutte le richieste della cittadinanza. Successivamente hanno avuto inizio anche le attività di assessment, mediante le quali nove assistenti sociali hanno dato il via a colloqui con i cittadini le cui domande sono state prese in carico. Nelle prossime settimane il team del Comune di Rende effettuerà altri incontri informativi nei Comuni del Distretto.

339 visite

torna all'inizio del contenuto

I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Scrollando o continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi